Presentazione

Hai mai giocato ad un gioco di società come Monopoli, Risiko, Trivial, "Solo"? Un tabellone, un mazzo di carte, un paio di dadi ed improvvisamente eccoti proiettato in un nuovo mondo fantastico!

Dietro ogni gioco c'è un inventore che, con poco materiale e molte idee, è riuscito a creare dal nulla questo piccolo mondo.

Vuoi provare ad essere tu quell'inventore?

Mettiti in gioco!

Il concorso Fotonica in Gioco ha come scopo la creazione di un gioco da tavolo originale che racconti in modo divertente i temi della scienza e della realtà.

E' aperto a tutti gli studenti delle Scuole Secondarie Superiori Italiane e viene proposto dall'Istituto di Fotonica e Nanotecnologie del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).

Il tema dell'edizione 2017 - 2018 è "Trasformazioni: come cambiano le cose"E' possibile affrontare il tema da diversi punti di vista, per esempio pensando ai cambiamenti di stato, alle trasformazioni chimiche, alla termodinamica, alla fotosintesi, all'evoluzione, alle trasformazioni fra diverse forme di energia, alla cucina ed alle tecniche di preparazione e cottura di alimenti, alla vinificazione, all'economia sostenibile, al riciclo, ai cambiamenti climatici, alle trasformazioni storiche e sociali, al cambiamento dei costumi, delle mode, delle tecnologie, dei linguaggi e così via.

Come e quando

Inizio del concorso:                           15 settembre 2017
Termine per presentare i prototipi:    28 febbraio 2018
Selezione dei tre giochi migliori:       marzo - aprile 2018
Premiazione finale:                           Venezia, settembre - ottobre 2018

Per partecipare:                               vedi il bando del concorso
Come inventare un gioco:                 segui i nostri consigli

Un'occasione veramente speciale per mettere in mostra la tua creazione!

I giochi finalisti verranno esaminati e giudicati da esperti dell'Istituto di Fotonica e Nanotecnologie del CNR e da figure di spicco del mondo dei giochi.
I tre giochi migliori riceveranno un premio di 600 euro come contributo per attività culturali e didattiche di carattere scientifico (viaggi di istruzione, acquisto di materiale didattico, ingresso ad eventi, festival, mostre e musei ecc.).

La premiazione finale avverrà a Venezia nell'autunno 2018 in occasione del prestigioso Premio Archimede, il concorso per aspiranti inventori di giochi da tavolo che in 13 edizioni ha visto la pubblicazione più di 40 nuovi giochi.